Carie e parodontite rappresentano le patologie a più alta incidenza in buona parte del mondo. Alla base di entrambe c’è un fattore comune, la placca sopra-gengivale e sotto-gengivale, che determina sia l’avvio del processo di demineralizzazione che conduce alla carie, sia l’instaurarsi dell’infiammazione gengivale, primo passo verso più gravi forme di malattia parodontale, dalla gengivite alla parodontite.

Per questo motivo igiene orale domiciliare quotidiana, corrette abitudini alimentari, visite periodiche dal dentista, utilizzo di prodotti in grado di facilitare l’attività di prevenzione e favorire il mantenimento delle condizioni di salute del cavo orale. Tra questi prodotti ci sono anche i collutori che danno un sollievo immediato in caso di gengive e mucose infiammate ma soprattutto aiutano a combattere la placca.

Ad oggi in commercio dal supermercato alla farmacia troviamo diversi collutori, ma sorge una domanda qual’e’ e il più indicato per la nostra igiene orale?

Il collutorio a base di alcool

(sono i più venduti in supermercato e si presentano anche di colore diverso ) è indicato per tutti e nessuno, aiuta naturalmente a disinfettare gengive e mucose del cavo orale ma a lungo andare esso può macchiare in denti con pigmenti di colore scuro: non c’e’ nessun problema vengono via con una buona igiene orale professionale ma se si potesse evitare di certo sarebbe meglio.

Il collutorio a base di clorexidina

Viene consigliato dai medici odontoiatri nel caso di parodontite, afte, post estrazione, infiammazione della mucosa e del cavo orale . Ci sono diverse concentrazioni di clorexidina ed esempio il 002% per un igiene orale quotidiana , 005% per gengive e mucose infiammate, e il 020% , questo di solito si usa dopo un trattamento di piccola chirurgia .

Attenzione: sono dei collutori che spesso si usano in studio medico dentistico per ridurre la carica batterica prima di fare una seduta di qualsiasi trattamento, si possono usare anche a casa ma a lungo andare questi macchiano i denti e le mucose: inoltre si e verificato il fenomeno del l’alterazione del gusto per il periodo di utilizzo

Il collutorio a base di fluoro aminico

E un buon aiuto contro la carie e la sensibilità dei dentinale, per esempio se una persona ha una sensibilità diffusa sui denti questo può aiutare a ridurre ma non fa sparire la sensibilità, bisogna individuare la causa, spesso le gengive che scoprono il colletto del dente e questa viene esposta , anche se non cariata e una principale causa della sensibilità termica e spontanea, ci sono ovviamente dei trattamenti di restauro che possono far ridurre o scomparire questi sintomi.

Il collutorio a base di fluoro aminico e’ il più indicato per una igiene orale quotidiana, aiuta a prevenire le carie e riduce notevolmente la carica batterica, e indicato per tutti poiché non ha effetti collaterali , non macchia i denti e non altera i sapori. Questo può essere utilizzato anche dai bambini, donne in gravidanza e soprattutto le mamme in fase di allattamento. In fase di gravidanza il ph del cavo orale delle donne cambia notevolmente , un cambiamento dovuto a un processo naturale, a varie abitudini alimentare e di igiene, quindi si e molto più esposti a rischio placca dovuta a un ph più alto. E’ importante una buona igiene orale nella fase di allattamento così si può ridurre buona parte dei batteri che spesso vengono trasmessi dalle mamme ai bambini per il semplice e naturale processo di allattamento.

Camelia “Briciolias” TIMIS